<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=512899172469810&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Condividi

5 trucchi per pulire la casa con bambini piccoli

Ecco qualche suggerimento per pulire la casa con efficacia e risparmiare tempo.

Scritto da Miniland

ottobre 22, 2018

Tempo di lettura: 3 minuti

Tenere in ordine la casa quando si ha un bambino piccolo non è una passeggiata. Ma, con qualche accorgimento, si può ottenere un risultato più che soddisfacente. Ecco 5 consigli per ottimizzare tempo ed energie.

Figlio, marito, lavoro e i mille impegni quotidiani: per una mamma, trovare il tempo e le energie necessarie per occuparsi anche della pulizia della casa.



 

Eppure avere una casa pulita e igienizzata è importantissimo, soprattutto se si ha un bambino piccolo. I motivi sono due.

  • Perché i bambini...sporcano: quadri di Pollock ricreati sul tavolo della cucina con l’omogeneizzato alla frutta, stanza completamente a soqquadro con i giochi sparsi ovunque, in angoli che neanche pensavi esistessero, e chi più ne ha più ne metta: sporcare e mettere in disordine è insito nella natura di ogni bambino. Per questo bisogna avere sempre la scopa a portata di mano e i nervi ben saldi.
  • Perché i bambini toccano e mettono in bocca di tutto: i bambini scoprono il mondo con le mani e con la bocca. Gattonano, afferrano gli oggetti che non conoscono e li mettono in bocca per conoscerli meglio. Inutile dire che la pulizia e l’igiene, in questo caso, è davvero essenziale.

 

Ecco cinque consigli che ti aiuteranno ad avere una casa sempre impeccabile, a prova di bambino.

AdobeStock_202865348

 

Pulire la casa con un bambino piccolo: cinque consigli per farlo bene e velocemente

 

1 - Facilita il riordino

Chi ben comincia è a metà dell’opera, e avere una casa ordinata è senz’altro il primo passo per una pulizia impeccabile: è sufficiente mettere ogni oggetto al proprio posto per avere già l’impressione di un ambiente più pulito e più bello. Certamente, quando si ha un bambino piccolo, il compito può essere più difficile. Ecco qualche accorgimento:


 

2 - Pulisci un po’ ogni giorno

Anche dedicare pochi minuti al giorno alla pulizia può fare la differenza. Dopo aver riordinato, le azioni per una pulizia “di base”, che richiedono più o meno 5 minuti l’una, sono:

  • spolverare;
  • passare l’aspirapolvere;
  • passare rapidamente la spugnetta su tavoli/tavolini;
  • sprimacciare i cuscini di divani(poltrone/sedie;
  • se c’è ancora tempo a disposizione, lavare il pavimento.

Queste sono azioni di routine per stanze come il soggiorno o il salotto e la camera da letto (dove, ovviamente bisognerà fare anche il letto).

 

3 - Organizzati per pulire bagno e cucina

Per il bagno e la cucina sono necessarie azioni più approfondite. 

Per pulire la cucina bisogna:

  • caricare la lavastoviglie;
  • pulire il piano di lavoro;
  • pulire il tavolo;
  • pulire le superfici;
  • passare l’aspirapolvere;
  • passare lo straccio;
  • periodicamente, pulire cappa aspira odori e forno.

 

Le azioni per pulire il bagno, invece, sono:

  • pulire il water;
  • pulire i lavandini: basta usare una spugna e dell’acqua calda o, se c’è del calcare, usare un anticalcare o acqua calda e aceto;
  • pulire lo specchio;
  • svuotare la cesta della biancheria sporca;
  • mettere da lavare gli asciugamani sporchi e sostituirli con quelli puliti;
  • pulire le superfici con una spugnetta;
  • passare l’aspirapolvere;
  • passare lo straccio.

 

Non sempre avrai il tempo di fare tutto, ma puoi organizzarti per fare un giorno una cosa, il giorno dopo qualcos’altro. E la tua casa sarà sempre più che dignitosa.

 

4 - Arieggia bene la stanza e mantieni l’aria pulita

La qualità dell’aria è importante per la pulizia della casa. E questo non significa solo assicurarsi che la stanza non abbia cattivi odori, ma vuol dire anche garantire che la temperatura sia giusta, che il livello di umidità sia adeguato e che non ci siano germi e batteri. Per questi motivi, è importante arieggiare spesso i locali (meglio la mattina) e tenere l’aria pulita e salubre utilizzando dispositivi come ionizzatori, igrometri e umidificatori.

 

5 - Chiedi un aiuto

Non si può sempre fare tutto da sole. Rivolgiti a una collaboratrice domestica che ti possa aiutare per una pulizia più profonda della casa (anche un aiuto una volta al mese può essere prezioso), in modo che poi il tuo lavoro sarà principalmente di mantenimento. Ma non solo: richiedi la collaborazione della tua famiglia, del tuo compagno, dei tuoi genitori: alleggerirti di qualche semplice mansione può fare la differenza.

 

E ricorda: non si può avere sempre la perfezione. Anche se la tua casa non è impeccabile, non preoccuparti: è più importante goderti i momenti speciali con il tuo bambino.


New Call-to-action