<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=626963990746485&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Condividi

Alimentazione e bambini: i cibi più sani dell’estate

Segui i nostri consigli per un’estate davvero gustosa!

Scritto da Miniland

giugno 26, 2017

Tempo di lettura: 8 minuti

In estate devi prestare particolare attenzione a ciò che mangia il tuo bambino: una dieta corretta è fondamentale per combattere il caldo e la disidratazione!

  • In estate, si sa, le abitudini alimentari degli adulti e dei bambini cambiano drasticamente.


 

Si ha più tempo libero, e questo porta a mangiare fuori casa con maggiore frequenza. La conseguenza è inevitabile: si presta meno attenzione agli apporti nutrizionali e non ci si sofferma a ragionare sul fatto che il cibo che stiamo mettendo sotto i denti sia sano o no.

 

Eppure, durante la stagione estiva, bisognerebbe prestare ancora più attenzione a quello che si mangia: l’alimentazione è la prima arma per combattere il caldo. Bere e mangiare correttamente è essenziale per non soffrire l’afa e contrastare la disidratazione, e lo è in particolar modo per i lattanti e i bambini piccoli, che patiscono le elevate temperature molto di più rispetto agli adulti.  

 

A causa del caldo, è frequente che i bambini piccoli siano più inappetenti del solito. Non bisogna scoraggiarsi: basta qualche “trucchetto” e sarai certa che anche in estate il tuo piccolo possa assumere tutti i nutrienti di cui ha bisogno.

Di seguito ti indichiamo le regole d’oro per far sì che, anche in estate, alimentazione e bambini siano un binomio vincente!

 

I cibi dell’estate

Innanzitutto, vediamo quali sono i cibi essenziali che non possono mancare nell’alimentazione estiva.

 

Frutta di stagione

I frutti estivi più tipici sono la pesca, l’albicocca, il melone e l’anguria: ricchi di acqua e di sostanze che aiutano a combattere la spossatezza, come potassio e magnesio, questi alimenti sono perfetti per reidratare i più piccoli.

Il tuo bimbo, davanti a una pesca intera, storce il naso? Niente paura e… via libera alla fantasia! Macedonie, frullati, succhi, ghiaccioli e spiedini sono l’ideale per rendere la frutta più appetibile ai bambini, e il melone può essere servito con una deliziosa fetta di prosciutto.

Alimentazione e bambini: i cibi più sani dell’estate

 

Verdura

Pomodori e carote, ma anche insalata: fare il pieno di verdura vuol dire assumere in buona quantità acqua e altre sostanza benefiche, necessarie per combattere l’afa e la spossatezza tipiche dell’estate.

 

Pasta e riso freddo

Una insalata di riso fantasiosa (senza gli ingredienti più pesanti, però, come i würstel) o una pasta fredda sono piatti gustosi e facilmente digeribili, che il tuo piccolo divorerà in un sol boccone!

Ricordati che tutti gli alimenti in chicchi sono estremamente versatili e facili da preparare: basta farli bollire per 30-40 minuti circa, e dopo averli scolati possono essere conservati senza condimento in frigorifero. Al momento opportuno, puoi tirarli fuori e completare la lavorazione con gli ingredienti che preferisci, per portarli con te in spiaggia o per un pic-nic senza il timore che scuociano e che perdano le loro proprietà nutritive.

 

Gelato

La merenda estiva per eccellenza, nutriente e appetitosa: un gelato con gusti alla frutta aiuterà il piccolo a riempire il buco allo stomaco a metà pomeriggio senza appesantirsi, mentre un gelato a base di creme (nocciola o fiordilatte) può diventare un pasto completo se associato a una porzione di frutta.

 

Questi sono i cibi che non possono mancare sulla tua tavola. Ma come invogliare il piccolo a ripulire il piatto e combattere la tipica inappetenza dell’estate? Ecco i nostri consigli!

 

Suggerimenti per invogliare il bambino a mangiare in estate

 

1 - Rendi speciale ogni pasto

Ogni pasto deve diventare un’occasione di condivisione con la famiglia. Sedetevi tutti insieme a tavola e rendete le pietanze più appetitose giocando con forme e colori diversi. Ogni pasto sarà una piccola festa!

 

2 - Apparecchiate la tavola insieme

Crea un piccolo rituale al momento di ogni pasto: il tuo bimbo non vedrà l’ora che si avvicini il momento della pappa! Fatti aiutare ad apparecchiare la tavola, assegnandogli compiti proporzionati all’età: i più piccini possono sistemare i tovaglioli, i più grandicelli, invece, possono sbizzarrirsi a disporre piatti e bicchieri.

 

3 - Se il tuo bimbo non vuole mangiare… sii creativa!

I capricci per mangiare frutta e verdura sono all’ordine del giorno? Nulla che un po’ di creatività non possa risolvere! Abbiamo parlato prima la possibilità di trasformare la frutta in macedonie e spiedini colorati e giocosi. Per invogliare il tuo piccolo a mangiare la verdura, invece, puoi preparare delle torte salate, o anche delle pizze: il bimbo assumerà la sua porzione quotidiana di verdure senza neanche accorgersene! Un altro modo divertente per giocare con le verdure è preparare un pinzimonio e semplici sushi-roll, a base di riso bollito e verdure tagliate a pezzettini.

 

4 - Il gioco della spesa

Anche il momento della spesa può essere un’occasione di gioco. Porta con te il tuo bambino e fatti aiutare nella scelta di frutta e verdura, invitandolo a selezionare gli alimenti più colorati e profumati (e stando alla larga dal reparto dei cibi preconfezionati!).

 

Prodotti freschi e sani, varietà nella scelta e tanta fantasia nel combinare tra loro colori, forme, consistenze e sapori: il tuo bambino non potrà resistere ai tuoi piatti!


 

New Call-to-action