<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=626963990746485&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Condividi

Come dormire in gravidanza? I consigli per riposare bene

Problemi più diffusi e soluzioni per dormire bene nonostante il pancione.

Scritto da Miniland

agosto 30, 2017

Tempo di lettura: 3 minuti

Il peso della pancia, i cambiamenti ormonali, il corpo che si adatta alla gravidanza: i motivi per cui una quasi mamma dorme male di notte sono tanti. Ecco quali sono i disturbi del sonno più frequenti e i rimedi più efficaci.

  • Per tutte le donne incinte è storia nota: sentirsi affaticate e assonnate per tutto il giorno e, quando finalmente arriva la notte.. non riuscire a prendere sonno, oppure svegliarsi in continuazione.


 

I disturbi del sonno durante la gestazione sono molto frequenti: di seguito ti mostriamo quali sono i problemi principali e quali, invece, i consigli su come dormire in gravidanza e svegliarti al mattino ben riposata!

 

Primo trimestre

Durante i primi tre mesi di gestazione potresti avvertire un cambiamento del ritmo sonno/veglia. In questo periodo, infatti, il tuo corpo sta attraversando una fase di adattamento alla tua nuova condizione. Ciò porta all’ipersonnia - al bisogno, cioè, di dormire di più: per questo nel primo trimestre potresti sentirti stanca e affaticata durante il giorno. Concedersi un riposino nel pomeriggio è un buon modo per combattere il senso di spossatezza, ma questo potrebbe non farti dormire di notte.

 

Secondo trimestre

Anche nel corso del secondo trimestre il sonno della mamma può essere particolarmente travagliato. Il bambino comincia a crescere, facendo pressione sulla vescica della donna e costringendola ad alzarsi spesso durante la notte per andare in bagno.

I movimenti del piccolo sono un’altra delle cause più frequenti dei disturbi di sonno del secondo trimestre, come anche i cambiamenti ormonali: alla fine dei primi tre mesi, infatti, i valori di progesterone nella donna si stabilizzano, aumentando le energie e, di conseguenza, diminuendo il senso di sonno.

 

Terzo trimestre

Il periodo conclusivo della gravidanza è quello con i sonni più agitati, sia per la mamma che per il bambino!

Sicuramente, il primo motivo riguarda le dimensioni del pancione: il bambino cresce e si muove di più, tirando calci molto spesso proprio durante la notte.

Anche i cambiamenti ormonali della donna durante questo periodo hanno ripercussioni negative sulla qualità del sonno: viene infatti prodotta più ossitocina, l’ormone che agisce sulla muscolatura dell’utero provocando le contrazioni per preparare la donna al parto. Questo nuovo assetto ormonale aumenta l'irritabilità, il senso di irrequietezza e l’insonnia della mamma.

A questi motivi vanno aggiunti i fastidi causati dal reflusso gastrico e dalla ritenzione idrica, come le gambe e le caviglie gonfie.

Come dormire in gravidanza? I consigli per riposare bene

 

I rimedi per l’insonnia in gravidanza

Ci sono alcuni trucchi che possono aiutare le donne in gravidanza a dormire meglio. Ecco i principali:

 

  1. Svolgi attività giornaliere tranquille e regolari.
  2. Prima di addormentarti, dedicati a un’attività rilassante: un bagno caldo, un libro o della musica classica sono perfetti per conciliare il sonno.
  3. Per cena mangia soltanto pietanze leggere e facili da digerire, preferibilmente ricche di calcio e sali minerali. Inoltre, durante il giorno riduci le bevande che contengono molti zuccheri o caffeina (ad esempio il caffè e la coca cola) ed evitale completamente nel tardo pomeriggio o di sera.
  4. Può essere di grande aiuto anche fare un corso di ginnastica dolce specifico per le donne in gravidanza, per aiutare a distendere i muscoli. Altre attività che aiutano a combattere l’insonnia sono la camminata (una bella passeggiata di 30 minuti al giorno è l’ideale) e il nuoto.
  5. Quando il pancione cresce, è importante adottare la posizione giusta quando si dorme. Molti medici consigliano di addormentarsi sul fianco sinistro con le gambe piegate: dormendo di fianco si evita che l’utero, con il suo peso, premi sulla vena cava inferiore che porta il sangue dalle gambe al cuore; posizionandosi sul lato sinistro, poi, si impedisce che l’utero faccia pressione sul fegato.
  6. Utilizza un cuscino speciali per gestanti, studiato appositamente per sostenere il peso del pancione.

Sonno e gravidanza non sempre sono un binomio vincente, ma seguendo qualche accorgimento riuscirai ad addormentarti subito e a svegliarti riposata. Ricordati sempre di consultare il tuo medico: solo lui saprà darti i consigli personalizzati su come dormire in gravidanza!


 

New Call-to-action