<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=512899172469810&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Condividi

Tempo di lettura: 3 minuti

Quando si preparano le valigie per le vacanze e si hanno bimbi piccoli è bene seguire alcuni consigli che permetteranno di trascorrere delle vacanze bellissime

Dicono che un neonato ti cambi la vita, questa è senza dubbio una grande verità, ma possiamo anche aggiungere, in meglio! All'improvviso tutto acquista un senso e ogni attimo diventa una magia condivisa con una nuova creatura. I neo genitori non vedono l'ora di organizzare dei momenti per tutta la famiglia e quale migliore occasione delle vacanze estive?

Strategie da mare o da montagna

Se però state pianificando la vostra prima vacanza con un bebé è bene tenere a mente alcuni piccoli suggerimenti: se la vostra meta è il mare, meglio scegliere una località con spiagge ben equipaggiate di sabbia, zone di fresco e ombra e con tutti i servizi comodi e a portata di mano: negozi alimentari, farmacie e magari zone giochi, per le ore lontane dal bagnasciuga.

Se  invece preferite la montagna e avete bimbi con meno di tre mesi, fate attenzione a non superare i 1000-1200 metri di altezza e ad arrivarci gradualmente.

Sia in montagna o sia al mare è importante rispettare gli orari meno caldi per esporre i piccoli al sole, magari una bella  passeggiata col marsupio prima delle  11 e dopo le 17, sempre con un cappellino.

Se la vostra destinazione è la spiaggia e vi piace l'idea di starci tutto il giorno, ricercate zone d’ombra, dove è possibile allattare al seno in tranquillità.

Se invece utilizzate il biberon per allattare il vostro bebé potete riscaldare il latte direttamente sul posto, individuando in anticipo un posto (bar, casa o albergo) nelle vicinanze che vi permetta di riscaldare i biberon, oppure per essere ancora più liberi, potete portare con voi uno scalda-biberon portatile di quelli con l’adattatore per auto.

Finalmente è arrivato il momento di sperimentare i primi bagnetti, anche senza pannolino, purché l’ingresso in acqua sia graduale e rispetti le sensazioni del bambino. Meglio poi sciacquare la pelle delicata del neonato con un po' di acqua dolce tiepida prima di avvolgerlo con un  morbido telo di spugna e cullarlo per un pronto sonnellino.

Cosa non può mancare nella valigia del bebé:

  • Innanzitutto uno scalda-biberon come WARMY ADVANCED che è super compatto, si può usare sia con la presa di corrente che con l’adattatore auto, sia per sterilizzare il biberon che per riscaldare il latte materno, preservandone tutti i nutrienti e raggiungendo una temperatura simile a quella del corpo della mamma. Può essere utilizzato per scaldare anche gli omogeneizzati.

scaldabiberon-warmy-advanced

  • Un termos come SILKY THERMOS che grazie alla doppia parete di acciaio e il rivestimento in alluminio può mantenere la temperatura fino a 24 ore, utile ad esempio in tutte quelle situazioni in cui si ha bisogno di ridurre al minimo l’equipaggiamento o nei pic-nic immersi nella natura
  • Crema alla calendula per fine giornata. E' un ottimo alleato per la pelle delicata dei bambini e li aiuterà ad abituarsi al cambiamento ambientale e climatico con più facilità.
  • Repellenti per insetti e stick post-puntura alle erbe aromatiche come lavanda e rosmarino utili ed efficaci per prevenire e lenire il fastidio delle punture di zanzare, senza utilizzare agenti chimici.
  • Creme solari adatte ai più piccoli e con il massimo della protezione dai raggi UVA. Mamme, attenzione ad applicarle sempre nelle ore di esposizione e ripetutamente senza correre il rischio di scottature.