<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=626963990746485&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Condividi

Gli alimenti per neonati di 12 mesi che fanno bene alla crescita

Non si è mai troppo piccoli per cominciare a mangiare in modo sano!

Scritto da Miniland

maggio 1, 2017

Tempo di lettura: 3 minuti

I nostri consigli e suggerimenti per l’alimentazione dei più piccoli dopo la fase dello svezzamento

Il tuo bambino ha spento la sua prima candelina? Allora vuol dire che… sta diventando grande! Le sue abitudini stanno cambiando velocemente, e sta evolvendo anche il suo modo di mangiare.


 

Lasciata alle spalle la fase dello svezzamento, iniziata il sesto mese, intorno al primo anno di vita bisogna cominciare ad abbandonare gradualmente, omogeneizzati e frullati in favore di cibi solidi. Niente più ricette per pappe quindi, ma idee culinarie per pietanze più sostanziose!

Ma come affrontare nel migliore dei modi questo nuovo capitolo della crescita del tuo bambino? Di seguito ti diamo qualche indicazione su quali sono gli alimenti per neonati più sani e in grado di favorire la crescita.

Gli alimenti per neonati di 12 mesi che fanno bene alla crescita

La ripartizione delle sostanze nutritive

Nella dieta di un bambino di 12 mesi, i carboidrati dovrebbero costituire il 40% del fabbisogno calorico. La preferenza deve essere accordata ai carboidrati complessi contenuti in pasta e riso (circa il 25%), mentre gli zuccheri semplici - saccarosio, lattosio e fruttosio - dovrebbero costituire soltanto il restante 15%.

Passando alle proteine, dovrebbero essere il 15% del fabbisogno calorico totale, provenienti sia da fonti vegetali (cereali e legumi) che da fonti animali (pesce, carne, latte e derivati, uova).

I grassi, invece, devono costituire il 45% del fabbisogno: da privilegiare quelli derivati dal pesce azzurro e dagli oli vegetali.

 

Il menu ideale

Passando alla pratica, ecco come dovrebbe essere strutturata la tabella alimentare giornaliera.

Prima colazione

Dopo aver compiuto il primo anno di età, il piccolo può assumere, durante la prima colazione, qualche fetta biscottata o biscotto, accompagnati da latte vaccino o, in alternativa, da latte di crescita. Quest’ultimo è un latte arricchito da ferro, calcio, acidi grassi essenziali, vitamine e proteine, fondamentali per la crescita del bambino.

Merenda di metà mattina e di metà pomeriggio

La frutta è perfetta come spuntino per il tuo bambino. Prediligi la frutta di stagione, e varia l’offerta più che puoi. Mele, pere e banane, ma anche albicocche, kiwi e prugne: sbizzarisciti! Uniche raccomandazioni: lava la frutta con cura e servila al piccolo già sbucciata e tagliata a pezzettini, senza l’aggiunta di zuccheri (quelli naturalmente presenti nella frutta sono più che sufficienti!). Al pomeriggio, una buona alternativa alla frutta è lo yogurt.  

Pranzo e cena

A pranzo e a cena è necessario proporre sia un primo che un secondo, in modo da offrire al bambino tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno.

Per il primo vanno benissimo pasta o, in alternativa, riso, orzo o farro, magari in abbinamento a un sughetto a base di legumi.

Per quanto riguarda il secondo, invece, via libera a carne (manzo, vitello, pollo, tacchino e coniglio) e pesce (orata, sogliola, merluzzo, nasello).
Altri cibi da proporre come secondo sono prosciutto crudo o cotto (da assumere con moderazione), uova e, almeno 2-3 volte a settimana, formaggio.

In accompagnamento a questi alimenti per neonati, un bel piatto di verdure cotte al vapore - spinaci, carote, zucchine, pomodori, fagiolini - e un frutto fresco per concludere il pasto!

 

Qualche consiglio utile

Dieta varia: è necessario fornire al bimbo un’alimentazione il più possibile variegata per due motivi principali: deve abituarsi a mangiare un po’ di tutto e deve essere certo di assumere tutte le sostanze nutritive necessarie per la sua crescita.

Orari regolari: una buona abitudine alimentare è quella di mangiare a orari regolari, 4/5 volte al giorno: colazione, spuntino di metà mattina, pranzo, merenda e cena.

Cibi di stagione: è assolutamente necessario privilegiare i cibi di stagione: sono più sani e nutrienti.

Sì all’olio d’oliva: l’olio d’oliva contiene sostanze essenziali per la crescita del cervello del piccolo, per questo non deve mai mancare nella sua dieta. Meglio se è extravergine!

Spremute di arancia: da servire fresche e senza l’aggiunta di zucchero, per fare il pieno di vitamine. Come per ogni cosa, meglio non esagerare però!

 

Cibi da evitare

Ma quali sono, invece, gli alimenti e le sostanze nutritive di cui si può (anzi, si deve!) fare a meno?

Zucchero bianco: questa sostanza (sconsigliata a tutti, sia a grandi che a piccini!) ostacola l’assorbimento di alcuni minerali fondamentali per la crescita - come il calcio - e ha effetti negativi sul sistema immunitario. Per questo non bisogna mai aggiungere lo zucchero a cibi e bevande ed è assolutamente necessario stare alla larga dai dolcificanti sintetici. In generale, è bene evitare cibi ricchi di zuccheri e ipercalorici, per prevenire eventuali future patologie come obesità, diabete e colesterolo alto.

Sale: anche il sale è un alimento da evitare nella dieta dei bambini, perché predispone all’ipertensione e cambia il modo in cui il palato percepisce alcuni cibi. Abituare il piccolo a cibi troppo salati lo porterà ad adottare un’abitudine poco sana che potrebbe mantenere anche in età adulta.
Il sale, grosso e iodato, andrebbe usato solo in fase di cottura, senza mai essere aggiunto ai cibi pronti.

Farina bianca: la farina bianca è un carboidrato complesso raffinato, dotata di un indice glicemico elevato e che, alla lunga, può indebolire il sistema immunitario. Pertanto è buona norma alternarla con farine semi-integrali e farine alternative, come il grano saraceno.
Per lo stesso motivo, è opportuno alternare la pasta bianca alla pasta integrale, a rotazione con cereali come orzo, kamut e quinoa.

Non è mai troppo presto per insegnare al tuo bambino delle sani abitudini alimentari, anzi: è proprio da piccoli che si imparano le regole di una corretta alimentazione!


Alimentazione Miniland