<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=626963990746485&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Condividi

I migliori giochi per bambini da 7 a 12 mesi

Per un bambino, ogni giorno è una conquista: c’è sempre qualcosa di nuovo da imparare! Vorresti favorire lo sviluppo naturale del bambino? Proponigli i giocattoli giusti e le attività ludiche più adatte alle sue fasi di crescita!

Scritto da Miniland

dicembre 12, 2016

Tempo di lettura: 4 minuti

Tra i 7 e i 12 mesi di vita, i bambini raggiungono importanti traguardi sia nello sviluppo fisico che in quello cognitivo. Dal miglioramento delle capacità di coordinazione all’evoluzione delle abilità linguistiche e lessicali, ecco quali sono i principali traguardi di crescita e in che modo i genitori possono aiutare il piccolo nel suo percorso.

“Come cresce in fretta!”. Quest’espressione non è una semplice frase fatta, ma nasconde una verità che ogni mamma conosce fin troppo bene: ogni giorno che passa il bambino diventa un po’ più grande, riuscendo a compiere azioni che fino a poco tempo prima sembravano così lontane. In questo contesto, i genitori giocano (è proprio il caso di dirlo!) un ruolo decisivo: spetta infatti a loro proporre al piccolo le attività ludiche più adeguate, in modo da fornirgli gli stimoli giusti per la crescita.


 

Ma come si articola lo sviluppo del neonato in questi mesi? In questa fase, vengono sviluppate le abilità di manipolazione e di esplorazione dell’ambiente. Vediamo nel dettaglio le tappe di questo percorso:

Dal 6° mese

  • Gattona o striscia da una parte all’altra della casa.
  • Riesce ad alzarsi in piedi se si aggrappa a un sostegno.
  • Afferra e tira verso di sé gli oggetti.
  • Anche se solo per pochi secondi, riesce a stare fermo in piedi senza sostegno.
  • Allunga il braccio per afferrare gli oggetti e li sposta da una mano all’altra.
  • Riesce a far rotolare le palline e a lanciare gli oggetti.

Dall’8°- 9° mese

  • Si siede autonomamente senza bisogno di aiuto.
  • Riesce ad avere un maggiore controllo di schiena e braccia, riuscendo a regolare la propria postura (per esempio, quando è seduto e si sporge in avanti per afferrare un oggetto).

Abbiamo già scritto dei giochi per bambini da 0 a 7 mesi: vediamo ora quali sono i giochi migliori per i bimbi da 7 a 12 mesi, in base ai traguardi di sviluppo raggiunti in questo periodo.

Giochi con le dita e con le mani, magari creando una piccola “coreografia” di accompagnamento a una filastrocca. Esistono tantissime canzoncine in cui vengono nominate le varie parti del corpo. Quando vengono citate, falle indicare dal tuo piccolo: non solo migliorerà la manualità, ma incomincerà anche a esplorare il proprio corpo.

La carriola: metti sotto la pancia del tuo bambino una piccola palla che fungerà da sostegno, in modo che possa spingersi avanti e indietro con le mani.

La scala: i bambini sono molto attratti dalle scale. Prendi una piccola scala a pioli e mettila orizzontalmente sul pavimento, dopo di che aiuta il piccolo ad andare avanti e indietro, facendogli appoggiare i piedi sui pioli.

Lo scatolone: procurati una scatola con i bordi non troppo alti e riempila di giochini che possano attirare l’attenzione del tuo piccolo (come sonaglini o cubi di stoffa). Il tuo bambino cercherà di impossessarsi degli oggetti contenuti nella scatola, sviluppando le capacità di coordinamento.

 I migliori giochi per bambini da 7 a 12 mesi

 

Il gioco delle coppie: seleziona un numero pari di oggetti di uso comune (un pettine, un guanto, un berretto di lana...) che possano accoppiarsi con un oggetto della stessa tipologia ma di un colore diverso. Posiziona gli oggetti davanti al piccolo e incoraggialo ad accoppiare gli oggetti uguali tra loro, dopo aver effettuato l’operazione un paio di volte per far vedere al piccolo come si deve fare: in questo modo, il tuo bambino imparerà velocemente a riconoscere i colori.

Il gioco delle bottiglie sonore: prendi delle piccole bottiglie di plastica (vanno benissimo quelle da mezzo litro dell’acqua o di altre bibite) e riempile con pasta, riso, lenticchie o fagiolini. Agitando queste bottiglie verranno prodotti suoni diversi: il piccolo comincerà a sviluppare il senso per la musicalità… e si divertirà un mondo a percuotere questi oggetti così rumorosi!

Con un po’ di fantasia potrai trovare mille altri giochi da fare insieme al tuo bambino! E se sei a corto di ispirazione, ricordati che esistono giocattoli utilissimi per potenziare le attività fisiche e motorie del piccolo, da quelli che favoriscono la conoscenza della relazione causa-effetto a quelli che invece fanno leva sulla tendenza all’imitazione che è propria di questa fase dello sviluppo, fino ad arrivare a quelli studiati appositamente per rafforzare le attività di manipolazionecome vedi, gli strumenti per educare i figli con il gioco davveto non mancano!


New Call-to-action