<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=626963990746485&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Condividi

La lista delle cose da comprare prima della nascita di un figlio

La nascita di un figlio è una delle emozioni più grandi che si possano provare. Per vivere serenamente questo momento è bene organizzarsi: quali sono le cose da comprare prima dell’arrivo del bebè?

Scritto da Miniland

ottobre 19, 2016

Tempo di lettura: 3 minuti

Esistono molti pareri e opinioni su come prepararsi alla nascita di un figlio, ma la verità è che ogni mamma sceglierà, a modo suo, come intraprendere questo importante percorso. In ogni caso, può essere utile una pratica lista con gli oggetti essenziali da comprare prima dell’arrivo del bimbo.

Cosa mettere nella borsa per l’ospedale 

Manca poco al grande evento: è ora di attivarsi! A distanza di quattro settimane dalla data presunta del parto è consigliabile cominciare a preparare la valigia per l’ospedale in modo da evitare le dimenticanze da classica corsa dell’ultimo minuto. Scarica questa breve lista per essere sicura di portare con te tutto il necessario.

L’essenziale per la cameretta

La cameretta del bambino deve essere confortevole, accogliente e sicura. Ecco cosa devi procurarti per creare un nido perfetto:

  • Lettino

Non bisogna dimenticare che, fino al momento della nascita, il piccolo è stato abituato a uno spazio molto piccolo. Per questo motivo, il consiglio di molte puericultrici è quello di evitare letti eccessivamente grandi, incominciando magari con una culla. A partire dai tre mesi, il bambino potrà essere trasferito nel classico letto con le sbarre: meglio optare per un modello con le sbarre che si possono abbassare, per risparmiare ai genitori inutili sforzi alla schiena. A questo punto, sarà necessario procurarsi traverse salvamaterasso, federe e lenzuola; in alternativa, si può optare per un pratico sacco per la nanna, che esclude la necessità di altre coperte.    

  • Armadio o cassettiera

Scegli un modello senza spigoli vivi, per evitare incidenti quando il bambino inizierà a gattonare.

  • Poltrona o sedia confortevole

È necessaria per allattare in modo comodo e sicuro… e per riposarsi nei momenti di tranquillità!

  • Fasciatoio

Può essere posizionato in stanza o in bagno, a seconda degli spazi a disposizione e delle tue preferenze.

  • Lampade, tendine e quadretti sono elementi fondamentali per scaldare l’atmosfera e renderla più personale.

Altri accessori utili:

  • Un baby monitor permette ai genitori di tenere il piccolo sotto controllo in qualsiasi momento, ed è particolarmente comodo nelle case di grandi dimensioni;
  • Per addolcire il sonno del bambino possono essere utili lampade da notte o carillon;
  • Secondo alcuni pediatri, inoltre, è importante disporre di un umidificatore d’aria al fine di mantenere la temperatura ottimale per la salute del piccolo.

Ecco alcuni suggerimenti extra per rendere una stanza a prova di bambino:

  • Allestisci uno spazio per i giocattoli che sia facilmente raggiungibile dal piccolo.
  • Le pareti e il pavimento devono essere facilmente lavabili e rivestiti con vernici atossiche: non appena il tuo bimbo sarà in grado di gattonare sarai felice di aver scelto una superficie semplice da pulire!
  • Controlla che le prese elettriche siano ben fissate e acquista dei copripresa per una maggiore sicurezza.

La lista delle cose da comprare prima della nascita di un figlio

 

Un bagno a misura di bambino

Il bagno è il luogo della casa in cui ti prenderai cura dell’igiene e della salute del tuo piccolo: per questo deve essere organizzato al meglio. Ecco cosa non deve mancare:

  • Una vasca di plastica con sdraietta, per permettere al bambino di godersi l’ora del bagnetto in tutta comodità. Per accertarti che la temperatura dell’acqua sia perfetta, utilizza un pratico termometro da bagno
  • Shampoo e sapone a pH neutro per neonati.
  • Cotone (utile, ad esempio, per la pulizia delle orecchie).
  • Acqua ossigenata e garze sterili per la medicazione del cordone ombelicale.
  • Termometro.
  • Salviettine idratanti.
  • Pannolini.
  • Prodotti per la pulizia degli occhi e del naso.
  • Forbicine per tagliare le unghie.
  • Spazzola per capelli.

In commercio esistono numerosi kit, che racchiudono, in un pratico beauty case, i prodotti essenziali per l’igiene del bambino: acquistandone uno avrai la certezza di avere tutto il necessario per prenderti cura del bimbo.


La cucina della mamma

Un discorso a parte va fatto per la scelta degli accessori per la cucina, che possono variare di molto a seconda che la mamma allatti oppure no.

Qui ci limitiamo a indicare gli oggetti davvero imprescindibili:

  • Un biberon in materiale atossico (come vetro o policarbonato): indispensabile se la mamma usa il latte artificiale (e in questo caso avrà bisogno anche di sterilizzatore, scaldabiberon, tettarelle e scovolino per pulire) e utile per la mamma che allatta al seno (nel caso di allattamento misto, in cui il latte materno viene integrato con latte artificiale).
  • Succhietti
  • Una o due scatole di latte per neonati: anche in questo caso, sono fondamentali per le mamme che non allattano (rivolgiti al pediatra per farti consigliare sul tipo di latte più adatto al tuo piccolo) e sono una grande sicurezza per le mamme che allattano, che, in caso di necessità, possono contare su una scorta di latte di riserva.

A spasso con il bebè

Se il neonato è in buona salute puoi portarlo all’aria aperta fin dalle prime settimane, evitando luoghi troppo affollati o rumorosi. Per le uscite quotidiane, il passeggino è perfetto: ricordati in inverno sarà necessaria una coperta di pile e in estate un ombrellino per proteggerlo dal sole. Molto utili sono anche il marsupio e la fascia portabebè. Quando ci si sposta in auto, invece, utilizza un seggiolino omologato per le auto: chiedi consiglio al rivenditore per scegliere quello della misura giusta.

Shopping preventivo (e compulsivo!)

Una volta rientrate dall’ospedale, il tempo a disposizione per lo shopping non sarà molto (e i gusti dei papà, spesso, non vengono apprezzati!). I regali che arriveranno saranno molto graditi ma è sempre meglio disporre di un “kit di sopravvivenza” per l’abbigliamento del piccolo:

  • Pigiamini
  • Body
  • Calzettine o scarpine
  • Bavaglini
  • Completi per uscire (di varia pesantezza)
  • Cappellino
  • Tutina per l’inverno
  • Coprifasce

I vestiti di taglia 3 mesi dovrebbero andar bene per il primo mese di vita del bambino.


Consiglio finale? Comprare di tutto un po’, senza esagerare. Ogni bambino ha necessità diverse, e solo mettendosi alla prova si capirà di cosa si ha veramente bisogno. Il tempo a disposizione non sarà molto, è vero, ma le persone che ti circondano non vedranno l’ora di rendersi utili. Buoni preparativi!


 New Call-to-action