<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=512899172469810&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Condividi

La relazione mamma-figlio comincia già nel pancione: il bonding prenatale

Ogni mamma crea un legame unico e irripetibile con il proprio bambino fin dai primi giorni di gravidanza.

Scritto da Miniland

maggio 9, 2019

Tempo di lettura: 3 minuti

Ogni gravidanza è unica, così come ogni donna è unica. Non esiste uno standard di 'normalità' quando si tratta di emozioni durante la gravidanza. Mentre alcune donne sentono un legame istantaneo con il loro bambino non ancora nato, a partire dal momento in cui fanno il test di gravidanza, per altre ci vuole tempo fino alla nascita (o anche dopo!) affinché tale connessione possa davvero esprimersi e manifestarsi. Ci sono molte future mamme che fanno fatica a legare con i loro bambini durante la gravidanza.

La gravidanza può essere il momento perfetto per iniziare a creare quell'attaccamento con il bambino, che sarà molto importante per il suo sviluppo una volta venuto al mondo.


I sensi che legano il bambino alla mamma

Cosa possono provare i bambini nell'utero? Vediamo insieme quali sensi stimolare durante i 9 mesi di gravidanza e in che modo.

Udito

Il tuo bambino inizierà a sentire i suoni del tuo corpo, come il battito del cuore e il brontolio dello stomaco verso le 16 settimane di gravidanza.  
A 26 settimane, un bambino può reagire ai rumori sia all'interno sia all'esterno del corpo della madre. Il rumore esterno che il bambino sente all'interno dell'utero è circa la metà del volume che ascoltiamo. Tuttavia, i bambini non ancora nati possono sobbalzare e piangere se esposti a un forte rumore improvviso.
Dopo 32 settimane il bambino può iniziare a riconoscere alcuni suoni vocali dalla tua lingua. Alcune ricerche suggeriscono che lo sviluppo del linguaggio potrebbe iniziare molto presto, addirittura prima della nascita. Oltre a ricordare certi suoni della lingua materna, i piccoli potrebbero ricordare la musica suonata loro nell'utero.

Vista

Le retine dei bebè sono sviluppate a 20 settimane ma aprono gli occhi e possono vedere la luce dalle 22 settimane in poi e continuano a sviluppare la vista dopo la nascita.

Sonno

Dopo circa 18 settimane, i bambini amano dormire nel grembo materno mentre la madre è sveglia, dato che il movimento può cullarli fino a farli addormentare, una ninna nanna dal mondo esterno!

Risposta a stimoli esterni

Possono sentire dolore a 22 settimane e a 26 settimane possono muoversi in risposta a una mano che viene massaggiata sulla pancia della madre.

Modi per legare con il tuo bambino durante la gravidanza

Ecco alcuni accorgimenti che potrebbero aiutare te e il tuo cucciolo ad iniziare a formare un attaccamento già prima della nascita, il cosiddetto bonding:

  • Ascolta il battito del suo cuore e tienilo in memoria registrandolo con Sweetbeat * già a partire dalla sedicesima settimana. Una volta che il bebè sarà nato, potrai anche fargli ascoltare il tic tac del suo cuoricino per rilassarlo.
Ascolta-battiti SweetBeat Miniland
 
  • Parla e canta al bambino, sapendo che lui o lei può sentirti. Toccati e sfregati delicatamente la pancia o massaggiala. 
  • Rispondi ai calci del tuo bambino. Nell'ultimo trimestre, puoi spingere delicatamente il bambino o strofinare la pancia dove ti ha appena tirato un calcetto e vedere se c'è una risposta.
  • Ascolta musica per il tuo bambino, perché la musica riproduce un battito cardiaco di circa 60 battiti al minuto, come le ninna-nanne ed è quindi utile. Puoi anche cercare online musica 'rilassante' o 'calmante'. 
  • Prenditi tempo per fare una passeggiata o un bagno caldo e pensare al bambino. Potresti voler scrivere un diario o storie al bambino su ciò che stai vivendo.
  • Prova l'emozione di un’ecografia 3D. Vedere il tuo bambino che si muove all'interno dell'utero può essere un'esperienza toccante per i genitori e può aiutarli a legare con il bambino, che improvvisamente diventerà 'reale'.
  • Rilassati, prenditi cura di te e cerca di non stressarti. Le ricerche scientifiche dimostrano che se una mamma si sente meno stressata durante la gravidanza, l'esito sulla salute del bambino sarà migliore.

*Disclaimer: questo prodotto è conforme agli attuali standard di legge sui dispositivi medici e non deve mai sostituire il parere di un professionista sanitario.