<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=626963990746485&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Condividi

Problemi più frequenti e soluzioni in una gravidanza gemellare

I nostri consigli per le future mamme di due gemellini.

Scritto da Miniland

giugno 19, 2017

Tempo di lettura: 3 minuti

Visite mediche frequenti, una dieta equilibrata e tanto, tanto riposo: per combattere i disturbi più frequenti che si presentano in una gravidanza gemellare è sufficiente prendere qualche precauzione.

 

  • Doppia gravidanza = doppi problemi? Le donne incinte di due gemelli devono adottare qualche precauzione in più ma, se adeguatamente seguite da uno specialista, la gestazione procederà nel migliore dei modi.


 

Di seguito ti indichiamo i principali problemi (e rispettivi rimedi) per le future mamme di due gemelli.

 

Problemi n°1 - L’aumento di peso in gravidanza è maggiore e più difficile da tenere sotto controllo

9 mesi di crescita, moltiplicati per 2: accogliere una doppia vita dentro di sé richiede molta energia e quindi… bisogna adottare una dieta commisurata allo sforzo!

 

Il peso che una mamma di due gemelli deve acquisire durante la gravidanza, infatti, è decisamente superiore rispetto a quello che deve assumere una mamma in una gravidanza singola.

 

Per raggiungere l’obiettivo senza appesantirti in modo eccessivo (e, soprattutto, per non prendere troppi chili, cosa che non farebbe bene né a te né ai bimbi), è consigliabile fare piccoli pasti in modo frequente (circa 6 al giorno), a base di cibi nutrienti.

 

Via libera a verdure a foglia verde, cereali, uova, noci, carboidrati complessi e, nella giusta quantità e ben cotta, carne rossa: una fonte preziosa di ferro, indispensabile per la crescita ottimale dei tuoi piccolini!

 

Ricordati sempre di consultare il tuo medico per richiedere una dieta personalizzata e per fare esami che ti possano confermare che i valori siano nella norma.

 

Problema n°2 - I disturbi tipici della gravidanza sono amplificati

 

Molte donne (non tutte!) incinte di due gemelli avvertono i disturbi tipici della gravidanza, come la nausea e la mancanza di fiato, in modo più evidente rispetto alle donne che aspettano un solo bambino.

 

In una gravidanza singola, la nausea si presenta più frequentemente tra l’ottava e la decima settimana di gestazione, quando la concentrazione di ormoni è maggiore.

 

In una gravidanza gemellare, invece, il picco ormonale viene raggiunto più rapidamente, e quindi le nausee potrebbero verificarsi anche prima dell’ottava settimana.

 

Qualche consiglio per ridurre il senso di nausea e vomito:

  • assumere a colazione alimenti secchi (fette biscottate, crackers, biscotti)
  • mangiare molta frutta, sia fresca che secca
  • evitare i cibi grassi e i fritti
  • assumere integratori a base di vitamina B6
  • masticare gomme o caramelle alla cannella

Problemi più frequenti e soluzioni in un gravidanza gemellare

 

Problema n°3 - Sviluppo di una lieve forma di anemia

 

Spesso, tra l’ottava e la decima settimana, è possibile sviluppare una leggera forma di anemia: in questo periodo, l’apporto di sangue per sostenere la crescita dei bambini aumenta e la produzione di globuli rossi diminuisce.

 

È possibile prevenire questo problema attraverso la dieta, introducendo nell’alimentazione tutti gli alimenti più ricchi di ferro: carne, uova e pesce, ma anche radicchio verde, rucola, spinaci, fagioli e lenticchie, purché abbinati a cibi ricchi di vitamina C: agrumi, prezzemolo, kiwi, cavolini di Bruxelles e fragole.

 

Problema n°4 - Smagliature più evidenti

Ovviamente, in cima alle tue preoccupazioni, c’è sempre la salute dei tuoi piccolini. Ma puoi (anzi, devi!) pensare anche a te e al tuo corpo.

Durante la gestazione, la pelle della futura mamma subisce profonde trasformazioni: l’improvviso e costante incremento di volume dell’addome provoca smagliature sulla pancia.

Vengono a tutte le mamme, ma nelle gravidanze gemellari questo inestetismo è amplificato.

Il modo migliore per ridurre l’incidenza delle smagliature è la prevenzione. Anche in questo caso, l’alimentazione gioca un ruolo chiave: frutta e verdura a volontà ti permetteranno di nutrire la pelle e idratarla, diminuendo il rischio della comparsa di smagliature.

Inoltre, per idratare la pelle dall’esterno, è utile ricorrere a creme specifiche, ad esempio quelle a base di olio di germe di grano, che è particolarmente ricco di vitamina E.

In conclusione, ricordati sempre le regole d’oro per una gravidanza serena

  • visite ginecologiche frequenti: se la gravidanza procede normalmente, una visita ogni 15 giorni a partire dal sesto mese. Se ci sono problemi o necessità particolari, il numero di appuntamenti con il medico può anche aumentare.
  • il riposo è davvero fondamentale: sdraiati spesso, riposati, fatti aiutare con i lavori domestici. Non avere mai paura di chiedere una mano ai tuoi amici!

 

New Call-to-action