<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=512899172469810&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Condividi

Bambini e primavera: i migliori giochi da fare all’aperto

Ecco qualche gioco da fare in primavera, fuori dalle mura di casa.

Scritto da Miniland

maggio 2, 2018

Tempo di lettura: 3 minuti

Finalmente è scoppiata la primavera: è ora di aprire le porte di casa e di trascorrere qualche ora di divertimento all’aria aperta. Ti forniamo qualche spunto per giochi spassosi (ma anche educativi).

Arriva la primavera, e con lei arrivano anche le belle giornate di sole. Finalmente il tuo bambino può dire addio (almeno per qualche mese!) ai pomeriggi trascorsi in cameretta: è arrivato il momento di uscire di casa e di divertirsi all’aria aperta.


Per rendere felice il tuo bambino non è necessario avere un giardino privato. Anche un parco o un giardinetto pubblico andranno più che bene (e magari puoi approfittarne per organizzare un bel picnic). L’importante è che il tuo piccolo stia all’aperto, al sole e a contatto con la natura, in uno spazio ampio in cui possa muoversi in libertà.

Perché i benefici del gioco all’aperto per i bambini sono tanti, tantissimi. Camminare, saltare e correre favorisce la coordinazione motoria e la resistenza fisica, previene l’insorgere di malattie legate a stili di vita troppo sedentari, per esempio l’obesità, e permette di scaricare lo stress e di sfogarsi in modo sano.

Bambini e primavera sono un’accoppiata felice, ma quali sono i giochi che è possibile fare all’aperto? Ecco qualche consiglio.

I giochi tradizionali

Sono gli stessi a cui giocavi quando eri piccola. Strega comanda color, nascondino, campana, palla avvelenata… Giochi classici, che si tramandano di generazione in generazione. Il perché è semplice: rimangono sempre belli, e il fascino che esercitano sui bambini rimane inalterato negli anni.

I giochi con gli elementi

Uno degli aspetti più belli dei giochi all’aperto è la possibilità di entrare in contatto con gli elementi naturali. Giocare con acqua e terra, preparando una “torta di fango” e lavorando il miscuglio con le mani, è una delle cose che i bambini amano fare di più. Ci sono anche bellissimi giochi da fare solo con l’acqua. Un esempio? Le bolle di sapone. Procurati un bastoncino con una piccola asola in cima, a cui attaccare un anello di fil di ferro. Prepara un catino di acqua saponata e invita il bambino a immergere l’anello nell'acqua. Poi muovete con delicatezza il bastone in aria: appariranno bolle meravigliose, che il tuo piccolo ammirerà incantato.

bambini e primavera con la mamma

I giochi di giardinaggio

I bambini sono sempre attratti dalle attività degli adulti e tendono a imitarle. Perché non approfittare di questa inclinazione naturale e avvicinare il tuo piccolo al mondo del giardinaggio? Anche solo permettergli di versare l’acqua sulle piante con un piccolo innaffiatoio o dargli un rastrellino per smuovere la terra del vaso sono delle attività utili: lo aiuteranno a essere più paziente e a rispettare l’ambiente che lo circonda.

I giochi di esplorazione

Trascorrere del tempo in mezzo alla natura farà emergere l’anima da “piccolo esploratore” del tuo bambino. Fate delle belle passeggiate per il parco o per il giardino, magari muniti di lente di ingrandimento, e fermatevi a osservare da vicino i piccoli insetti, i fili d’erba, le sfumature di colore dei petali di fiori: darai la possibilità al tuo bambino di fare il pieno di bellezza. Durante il cammino, fermatevi a raccogliere legnetti, sassolini e ogni altro materiale che susciti la sua curiosità: potranno diventare i protagonisti di deliziosi lavoretti, da fare una volta rientrati a casa e da appendere alle pareti come ricordo della vostra primavera di giochi.

Potenzialmente, i giochi da fare all’aperto sono infiniti. Via libera alla fantasia: basta poco per trascorrere una primavera fantastica, a contatto con il sole e la natura.


New Call-to-action