<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=512899172469810&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Condividi

Come pulire e igienizzare la cameretta del bebé

In vista della stagione fresca, durante la quale trascorreremo più tempo in casa, condividiamo alcuni consigli pratici per rinfrescare e igienizzare la cameretta

Scritto da Miniland

settembre 10, 2020

Tempo di lettura: 3 minuti

Una pulizia profonda della cameretta è fondamentale perché è proprio qui che spesso si accumulano acari, batteri, virus e allergeni che possono causare diversi disturbi di salute ai bambini. Pavimenti, materassi e giochi vanno regolarmente lavati, mentre l’aria va purificata e mantenuta al giusto grado di umidità.

Con l’autunno cominciamo a restare più tempo in casa e diventa molto importante rendere gli ambienti puliti e accoglienti, specialmente la cameretta dei bimbi, dove i piccoli trascorrono la maggior parte del loro tempo.

Igienizzare la stanza dei bambini non è sempre una cosa semplice, perché spesso ci troviamo in un luogo pieno di confusione e oggetti sparsi in giro. Ecco perché prima della pulizia ci vuole organizzazione. E’ importante cercare fin da subito di rendere l’intero spazio più accogliente e ordinato, cercando un posto per ogni singolo giocattolo, libretto o accessorio, in modo che l’attività di mettere a posto diventi veloce e quotidiana.

Come pulire e igienizzare la cameretta dei bambini in poche mosse 

Le camerette dei bambini, se non curate adeguatamente possono trasformarsi in un ambiente malsano, habitat ideale di acari, muffe e batteri, che col tempo possono anche favorire l’insorgenza di fastidiose allergie o disturbi respiratori. Per far sì che la stanza dei piccoli sia invece accogliente, confortevole e pulita dovremo agire su tre fronti: le superfici, gli oggetti e l’aria. Ecco di seguito i nostri consigli.

PAVIMENTI E SUPERFICI

  • Cercate di fare in modo di lasciare sempre il pavimento libero, così da poter passare aspirapolvere e straccio con comodità anche tutti i giorni.
  • Spolverate anche le superfici dei mobili con un panno imbevuto di sapone liquido. E’ incredibile quanta polvere si formi nelle camere dove dormono i nostri cuccioli, specialmente dopo aver acceso i termosifoni!
  • Come regola generale è meglio evitare l’uso frequente di detergenti chimici, che oltre ad essere dannoso per la salute e per l’ambiente, può provocare allergie nei soggetti più delicati. Meglio scegliere prodotti naturali non nocivi e ugualmente efficaci per igienizzare in maniera adeguata gli ambienti dove i bambini mangiano, gattonano, giocano e fanno la nanna.
  • Un’alternativa davvero efficace è utilizzare il vapore per pulire tutte le superfici, compresi i materassi: senza bisogno di alcun detergente si riescono a uccidere batteri e muffe! In commercio esistono tanti tipi di scope o attrezzi a vapore e sono davvero un valido aiuto nell’igiene domestico.

GIOCATTOLI, LIBRETTI E PELUCHE

  • Un aspetto fondamentale della stanzetta dei più piccoli è rappresentata dalla presenza di giocattoli, libri e peluche. Il consiglio è utilizzare grandi scatoloni per riporli e ripararli dalla sporcizia. Se le scegliamo trasparenti ancora meglio, così per il bimbo sarà più facile trovare l’oggetto desiderato.
  • In ogni caso anche ai giocattoli serve di tanto in tanto una bella revisione e pulizia: si buttano quelli rotti e si lavano bene con acqua e detergente neutro, o acqua e alcool quelli da tenere. Una spolverata ai libri a scadenze fisse completa la routine di pulizia.
  • Un capitolo a parte riguarda i peluches, che sono belli e teneri ma che possono essere un vero ricettacolo di acari e polvere se non sono prodotti con materiali di qualità. Morbidezza e sicurezza garantita con BeMyBuddy, il tenero pupazzo di Miniland (disponibile nella versione Foxy o Elphy), con rivestimento 100% in cotone biologico facile da igienizzare.  Per quelli senza parti elettroniche (BeMyBuddy ce l'ha estraibile), un bel lavaggio delicato in lavatrice con aggiunta di bicarbonato nella vaschetta dei detersivi, li renderà splendenti e perfettamente igienizzati.
    Per i pupazzi che non tollerano l’acqua, invece, il bicarbonato può essere utilizzato a secco, lasciandolo agire per qualche ora sul peluches e spazzolando poi con energia.

L’ARIA 

  • Se puliamo con cura ogni angolo della cameretta, senza però occuparci della qualità dell’aria avremo fatto solo metà dell’opera. La regola numero uno è sempre quella di arieggiare a lungo gli ambienti, lasciando le finestre spalancate per permettere il giusto ricircolo.
  • Un aiuto poi ci arriva anche dagli umidificatori di ultima generazione come Humitouch Pure, Umidificatore A Ozono, prodotto indispensabile per il benessere del bebè e di tutta la famiglia. La sua funzione principale è proprio quella di purificare l’aria, attraverso l’emissione di ozono che ha il potere di evitare la formazione di batteri ed eliminare i cattivi odori nella stanza, mantenendo contemporaneamente il giusto grado di umidità, (fondamentale in presenza del riscaldamento)

 

umidificatore ozono humitouch pure miniland
Humitouch Pure è un oggetto molto funzionale ed intuitivo, facilissimo da usare e programmare, che permette anche di inserire essenze profumate in un apposita vaschetta per diffondere il vostro profumo preferito in tutta la cameretta.
Pulita, igienizzata e anche profumata la stanza dei bambini sarà pronta per affrontare le lunghe giornate invernali casalinghe.