Home Condividi

I migliori sport per bambini piccoli

Ecco alcune attività che si possono proporre ai bambini molto piccoli, anche di pochi mesi.

Scritto da Miniland

agosto 29, 2018

Tempo di lettura: 2 minuti

Bambini e sport? È un connubio che può iniziare presto, anzi prestissimo. Ecco alcune attività fisiche che si possono proporre ai bambini piccoli, anche a quelli di pochi mesi.

  • Fare sport è importante, per i grandi ma anche per i bambini. E non è mai troppo presto per avvicinare i più piccoli all’attività fisica.


 

Perché i benefici dello sport sui bambini sono davvero tanti. Li aiuta nel loro sviluppo fisico, incidendo sulla struttura corporea, sulla conformazione e su alcune importanti funzioni. Inoltre, aiuta a prevenire i problemi posturali e l’obesità.

Senza contare i grandi vantaggi a livello mentale e comportamentale. L’impegno, la costanza, la dedizione, il lavoro di squadra: sono tutti valori che vengono trasmessi attraverso la pratica sportiva, e che aiuteranno il bimbo nel corso della sua vita.

Ma quali sono i migliori sport per bambini piccoli?

 I migliori sport per bambini piccoli

Sport per bambini: ecco quali sono i migliori per i più piccoli

 

Nuoto

Lo sport migliore per i bambini piccoli (fino ai 2-3 anni) è senz’altro il nuoto, nelle sue varie declinazioni. Il nuoto, infatti, aiuta a sviluppare la coordinazione, e non comporta carichi sulla struttura corporea o potenziali traumi fisici. Inoltre, aiuta il piccolo a diventare più sicuro.

Uno dei grandi vantaggi del nuoto è che il bambino lo può praticare anche se ha solo pochi mesi. È il caso dei corsi di acquaticità, pensati per i bambini dai 3 ai 24 mesi. Questi corsi vengono fatti in una piscina di acqua riscaldata, che ricorda l’utero materno dove il bambino, per nove mesi, si è sentito protetto e al sicuro, e sono strutturati in tre fasi: la prima di adattamento, la seconda di galleggiamento e la terza di immersione. I benefici dei corsi di acquaticità sono più di uno: stimolano lo sviluppo motorio (migliorando la capacità di coordinazione e di controllo muscolare), hanno un effetto rilassante sul bambino e sulla mamma e aiutano a costruire e a rafforzare il legame tra i due, perché durante questi corsi mamma e piccolo si ritagliano uno spazio tutto loro, intimo e profondo.

 

Yoga

Un altro sport a cui il bambino si può accostare fin da piccolo è lo yoga. Ovviamente, le posizioni che bisognerà proporre al bambino saranno delle versioni “semplificate” delle asana più elaborate degli adulti.

In alcuni corsi, le posizioni dei bimbi sono ispirate al mondo degli animali (la posizione della mucca, la posizione del cane...), magari inserite all’interno di una narrazione, come una semplice fiaba. La mamma sarà vicino al bambino, seduta dietro di lui sul tappetino, pronto ad afferarlo quando perderà l’equilibrio.

Grazie allo yoga, i bambini potranno prendere consapevolezza del proprio respiro e del proprio corpo, e migliorare la capacità di rilassarsi e di concentrarsi.

 

Prendersi cura del bambino vuol dire insegnargli fin da subito che fare sport non solo fa bene, ma che è anche bello. E che l’attività fisica aiuta a diventare più sani, e a crescere più felici.


 

Alimentazione Miniland