<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=512899172469810&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Condividi

Bambini: i consigli per non ammalarsi a Natale

Scopri come garantire che i bambini piccoli si godano le feste di Natale, senza malanni e disturbi.

Scritto da Miniland

dicembre 19, 2018

Tempo di lettura: 3 minuti

Un Natale senza febbre e raffreddori. Ecco qualche consiglio per impedire che il tuo bambino si ammali durante le feste.

Per un bambino, il Natale è il giorno più bello dell’anno. E sarebbe un vero peccato rovinarlo con un’influenza o un altro malanno di stagione.

 

Eppure, quello natalizio è uno dei periodi in cui si rischia di ammalarsi più facilmente, e chi è più esposto sono soprattutto i bambini. Le cause possono tante, per esempio:

  • cambiamenti di orari e di abitudini;
  • i viaggi in montagna (e le conseguenti temperature rigide);
  • il passaggio caldo-freddo quando ci si sposta da un ambiente domestico riscaldato a un ambiente esterno;
  • l’arrivo della temuta influenza stagionale.

Come fare per evitare che il piccolo si ammali e che si perda la magia che solo il Natale sa regalare? Ecco qualche consiglio per non ammalarsi durante le feste.

Bambini inverno

 

Consigli per non ammalarsi: ecco come passare le feste in salute

 

1 - Cura l’abbigliamento del tuo bambino

Il modo in cui vesti il tuo bambino è essenziale per proteggerlo dai malanni. In particolare, è importante prestare attenzione durante le passeggiate all'aria aperta o in montagna. Non bisogna coprirlo troppo ma non bisogna neanche scoprirlo troppo velocemente quando c’è il sole. La regola d’oro è sempre quella di vestirlo a strati. Se si bagna, e fondamentale asciugarlo e cambiarlo il prima possibile.

 

2 - Attenzione all'alimentazione

Il menù di Natale dei bambini deve essere buono ma anche sano. Meglio optare per piatti a base di frutta e verdura di stagione (e, in generale, evitare ingredienti troppo elaborati). È anche importante adottare una serie di comportamenti prudenti. Lava bene le mani prima di toccare qualsiasi alimento e cuoci i cibi in modo che anche le parti interne raggiungano una temperatura di 70 gradi. Altre buone norme da rispettare in cucina sono:

  • consuma i cibi subito dopo la cottura, senza farli raffreddare e poi riscaldare
  • evita ogni contatto fra cibi crudi e cotti


3 - Fate passeggiate all’aria aperta

Quando arriva il freddo, i genitori tendono a lasciare in casa il bambino, pensando che esporlo all’aria aperta possa farlo ammalare. In realtà non è così: sarebbero infatti gli ambienti chiusi e poco aerati quelli che favoriscono la diffusione di agenti infettivi. Il consiglio è quello di portare il piccolo all’aria aperta nelle ore centrali della giornata, ovviamente ben coperto: i bambini piccoli devono essere coperti di più rispetto agli adulti (ma di poco), perché nei primi anni di vita hanno minori capacità di termoregolazione. Quindi, sì a cappello, sciarpa e guanti. E cambiare l’aria di frequente è un altro passo importante per purificare gli ambienti in cui il tuo bambino trascorre il tempo.



New Call-to-action