Home Condividi

Vacanze invernali con neonati? Ecco come organizzarti con la pappa

Basta poco per prenderti cura dell’alimentazione del tuo piccolo quando siete lontani da casa.

Scritto da Miniland

dicembre 6, 2017

Tempo di lettura: 3 minuti

Natale si avvicina, e in molti stanno già pensando a dove trascorreranno le vacanze invernali. E se in famiglia c’è un bimbo piccolo, è possibile preparare una pappa buona come quella che si cucina a casa? Certamente sì! Ecco qualche indicazione per assicurare al tuo bambino un’alimentazione completa e bilanciata.

Stai pensando di partire qualche giorno con il tuo bambino durante il periodo natalizio?




Che sia una località di montagna, una città d’arte o, perché no, un paesino costiero (la magia del mare d’inverno è davvero impagabile!), una vacanza natalizia è un’ottima idea per ricaricare le pile e cominciare l’anno nuovo con più energia.

Ma le mamme con un bambino piccolo, di solito, partono con qualche pensiero in più. Le preoccupazioni principali riguardano l’alimentazione: garantire al proprio piccolo una dieta corretta e bilanciata quando si è lontani dalla cucina di casa può sembrare una vera e propria sfida.

Non c’è nulla, però, che non possa essere gestito: con un po’ di organizzazione potrai preparare al tuo piccolo i pasti nutrienti che sei solita cucinare a casa.

Ecco qualche consiglio per affrontare una vacanza invernale con neonati in modo sereno, cucinando pappe buone e sostanziose!

Vancaze invernali con il neonato

Se il bambino ha da 0 a 6 mesi

Stai ancora allattando il tuo bambino? Se gli stai dando il latte materno, allora non ci sono problemi!

Se invece lo stai allattando con il biberon, meglio optare per il latte liquido rispetto a quello in polvere. È molto più facile da scaldare: puoi rivolgerti al ristorante dell’albergo oppure scaldarlo tu stessa, nella comodità della tua stanza, con uno scaldabiberon da viaggio.

Da 6 mesi a 1 anno

A partire dal 6° mese, il piccolo entra nella fase dello svezzamento. Se la tua vacanza invernale dovesse coincidere con questo periodo, “omogeneizzato” deve diventare la tua parola d’ordine! A base di carne, pesce, frutta, verdure, gli omogeneizzati garantiscono al bambino il giusto apporto nutrizionale, sono facilmente digeribili e si possono preparare con estrema comodità.

È sufficiente riscaldarli: anche in questo caso, puoi chiedere al bar o al ristorante dell’hotel di scaldare il vasetto nel microonde o a bagnomaria, oppure puoi renderti autonoma mettendo in valigia uno scaldavasetti portatile.

Da 1 anno in poi

Se invece il tuo bambino ha già compiuto un anno, è opportuno attrezzarsi in modo da preparargli le pappe che è solito mangiare a casa. Non è un’impresa impossibile: basta un po’ di organizzazione!

Se vai in vacanza in un luogo dotato di un frigorifero con congelatore (come, per esempio, un appartamento), non avrai bisogno di stravolgere le tue abitudini quotidiane.

Un’idea è quella di preparare, prima della partenza, vasetti monoporzione con tutti gli ingredienti necessari per cucinare le pappe: il brodo, la carne, il pesce, i legumi e le verdure.

Quando arrivi a destinazione, metti tutto a congelare e poi comportati esattamente come faresti a casa: scongela la sera prima quello che dovrai utilizzare il giorno dopo e, al mattino, prepara la pappa del tuo piccolo utilizzando un cuocipappa.

Cosa mettere in valigia

Infine, ecco qualche irrinunciabile “must have” da mettere in valigia per non far mancare nulla al tuo bambino:

Tutto pronto? E allora… buone vacanze!


New Call-to-action